Intro Ricerca BookingFor (IT)

Prenota subito la tua vacanza.

Inserisci la data di arrivo, la data di partenza e il numero di persone per trovare le migliori offerte di alloggio e attività da fare a Montaione.

Natura e territorio

Montaione è il paradiso degli amanti della natura e dell’avventura, non a caso è conosciuto in Toscana come il “Paese del turismo verde”.

Qui, filari di cipressi che si alternano a vigneti ed uliveti e vaste aree boschive che incontrano colline di argilla, disegnano un territorio dove da secoli regna una perfetta armonia tra uomo e natura.

Nei pressi di Iano cresce spontaneamente il “Taxus Baccata” , comunemente chiamato Libo, che insieme al “Pungitopo” è utilizzato secondo la tradizione toscana  come addobbo Natalizio.

A Castelfalfi si trova una “faggeta naturale” situata tra i 200 e i 300 metri di altitudine, fatto singolare per il nostro territorio poichè solitamente questa pianta cresce in montagna oltre i 1000 metri.

Molto diffuso in Toscana è l’ulivo, pianta dai cui frutti si ottiene l’inconfondibile e pregiatissimo l’olio Extravergine. A Montaione – all’incrocio tra Viale Da Filicaja e la strada per San Vivaldo – è possibile ammirarne un esemplare particolare: uno splendido “Ulivo di Boemia”.

In località Poggio all’Aglione, sulla strada che da Montaione giunge a San Gimignano, si trova un secolare “Leccio” (quercus ilex) di circa 750 anni, con una circonferenza di mt 4,60 e un’altezza di mt 13,50, considerata pianta monumentale.

Altra caratteristica tipica del paesaggio della campagna Toscana, inconfondibile oggetto di foto e dipinti, sono le rotonde colline di argilla con alberi che sorgono come gettatti a caso dalla natura.
Questo tipico e caratteristico paesaggio che cambia colore secondo le stagioni – le colline si ricoprono di verde a primavera per poi tingersi d’oro con il grano ed il frumento in estate –  è possibile ammirarlo sulla strada che da Montaione porta a Santo Stefano e nei pressi della località Sughera.

Paesaggi unici e spettacoli naturali senza eguali si possono ammirare dal Santuario della Pietrina, dove oltre i funghi, corbezzole e fiori selvatici, una suggestiva vista si estende sui boschi e sulle colline di argilla fino a Volterra.

Solo pochi posti al mondo offrono un paesaggio ricco e vario come quello di Montaione, con luoghi unici e suggestivi che solo a piedi o in bicicletta sarete in grado di esplorare ed apprezzare veramente.

Percorsi a piedi e in bicicletta

Percorsi naturalistici

SCROLL UP